Fisioterapia in acqua, efficace e rilassante

fisioterapista

L'acqua costituisce una parte fondamentale del nostro organismo e del nostro pianeta. Nei mesi in cui l'embrione umano matura fino a diventare un organismo in grado di affrontare l'aria e la gravità, un ambiente liquido lo accoglie.

Nonostante il rapporto stretto che ci lega all'acqua sin dai primi tempi della nostra esistenza come esseri viventi, immergersi in una piscina o nel mare non rappresenta per tutti una esperienza agevole.
C'entri il pudore o la scarsa abitudine a questo elemento, soprattutto per chi abita in montagna, rinunciare all'opportunità di godere dei molti benefici dell'acqua come ambiente di benessere è un vero peccato.

L'acqua è in genere associata al benessere quando si pensa alle cure termali ed ai benefici i minerali in essa contenuti possono avere per la salute, in particolare del sistema respiratorio e di quello digerente.

Eppure, esiste un altro ambito dove il suo potenziale può esprimersi pienamente a favore della salute e del benessere individuale: la fisioterapia.


Immergersi in una vasca alla giusta profondità (120-130 cm) ed alla temperatura adeguata (31-33°) può essere il primo passo per un percorso di riabilitazione non solo efficace, ma anche rilassante.
Con le sue caratteristiche fisiche, l'acqua permette innanzitutto all'organismo di "dimenticare" almeno in parte la gravità che lo "incatena" nel mondo esterno. I vantaggi sono innumerevoli per chi deve recuperare le proprie competenze motorie dopo un trauma (come in caso di intervento chirurgico, per esempio l'impianto di una protesi d'anca o di ginocchio), ma anche per chi convive con deficit neuromotori (sclerosi multipla ed altre condizioni neurologiche progressive).

Anche l'impatto sul dolore può essere rilevante, laddove l'acqua "ammortizza" l'impatto del carico e "rallenta", rendendolo appunto fluido, il movimento articolare.

Per il fisioterapista costituisce infine un contesto particolarmente ricco di opportunità, laddove i vari distretti del corpo possono essere mobilizzati "a 360°" e con maggiore facilità, permettendo di articolare terapie manuali e mobilizzazioni di difficile applicazione "a secco".

Le sedute fisioterapiche in acqua si tengono presso l'Agritur Renetta di Tassullo, ad un passo da Cles e in posizione comoda sia per chi arriva dalla destra Noce, sia per gli abitanti della Predaia.